Messaggi Medjugorje 1985

1985


3 gennaio: “Cari figli, in questi giorni il Signore vi ha concesso grandi grazie. Questa settimana sia per voi
tempo di ringraziamento per tutte le grazie che Dio vi ha concesso. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


10 gennaio: “Cari figli, anche oggi desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici. Grazie in particolare a quelli che
sono diventati cari al mio Cuore e che vengono qui volentieri. Ci sono molti parrocchiani che non ascoltano i
messaggi. Tuttavia, per merito di coloro che sono particolarmente vicini al mio Cuore, continuo a dare
messaggi alla parrocchia. E li darò anche in seguito, poiché vi amo e desidero che diffondiate di cuore i miei
messaggi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


17 gennaio: “Cari figli, in questi giorni Satana si accanisce perfidamente contro questa parrocchia, mentre
voi, cari figli, vi siete impigriti nella preghiera e non partecipate numerosi alla santa Messa. Siate forti nei
giorni della prova. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


24 gennaio: “Cari figli, in questi giorni avete assaporato la dolcezza di Dio attraverso le giornate di
“rinnovamento spirituale” che si sono tenute in questa parrocchia. Satana vuole operare ancora più
intensamente per togliere a qualcuno di voi la gioia. Con la preghiera lo potrete disarmare completamente e
assicurarvi la felicità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


31 gennaio: “Cari figli, oggi desidero esortarvi ad aprire il vostro cuore a Dio, come si aprono i fiori in
primavera alla ricerca del sole. Io sono la vostra Mamma, e desidero che siate sempre più vicini al Padre,
cosicché Lui conceda sempre ricchi doni ai vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


7 febbraio: “Cari figli, in questi giorni Satana si manifesta intensamente in questa parrocchia. Pregate, cari
figli, perché si adempia il progetto di Dio e perché ogni opera di Satana finisca a gloria di Dio. Io sono
rimasta così a lungo tra voi per aiutarvi nelle prove. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


14 febbraio: “Cari figli, oggi è il giorno in cui sono solita darvi un messaggio per la parrocchia, ma non tutta
la parrocchia accoglie i messaggi, né li vive. Io ne sono addolorata e desidero, cari figli, che mi ascoltiate e
che viviate i miei messaggi. Ogni famiglia deve pregare unita e leggere la Bibbia. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


21 febbraio: “Cari figli, di giorno in giorno vi ho invitati a rinnovarvi e a pregare in parrocchia, ma voi non
accettate. Oggi vi invito per l’ultima volta. Adesso è Quaresima, e voi – come parrocchia – potete riprendere
il cammino per amore del mio invito. Se non lo farete, non desidero darvi altri messaggi. Dio ha approvato
questa mia decisione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


28 febbraio: “Cari figli, oggi vi invito a vivere, nel corso di questa settimana, le seguenti parole: “Io amo
Dio”. Cari figli, con l’amore voi conseguirete tutto, anche ciò che ritenete impossibile. Dio desidera da
questa parrocchia che gli apparteniate completamente, e così desidero anch’io. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


7 marzo: “Cari figli, oggi vi invito a rinnovare la preghiera nelle vostre famiglie. Cari figli, spronate anche i
più piccoli alla preghiera, cosicché i bambini si rechino alla santa Messa. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


14 marzo: “Cari figli, nella vostra vita tutti avete sperimentato la luce e le tenebre. Dio concede a ogni uomo
di conoscere il bene e il male. Io vi invito alla luce, che voi dovete portare agli uomini che vivono nelle
tenebre. Ogni giorno nelle vostre case giungono persone che sono nelle tenebre. Cari figli, donate loro la
luce. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


21 marzo: “Cari figli, desidero continuare a darvi i miei messaggi, e perciò oggi vi invito a vivere e ad
accogliere i miei messaggi. Cari figli, vi amo e ho scelto in modo speciale questa parrocchia, che mi è più
cara di altre, dove sono rimasta volentieri quando l’Altissimo mi mandava. Pertanto vi invito: accoglietemi,
cari figli, affinché anche voi siate felici. Ascoltate i miei messaggi. Ascoltatemi. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata”.


24 marzo: Nella vigilia dell’Annunciazione la Madonna dice: “Oggi voglio invitare tutti alla confessione,
anche se vi siete confessati soltanto qualche giorno fa. Desidero che viviate la mia festa nel vostro intimo.
Ma non la potrete vivere se non vi abbandonate completamente a Dio. Perciò vi invito tutti a riconciliarvi con
Dio”.


28 marzo: “Cari figli, oggi voglio rivolgervi questo invito: pregate, pregate, pregate. Nella preghiera
sperimenterete una gioia grandissima e troverete la soluzione per ogni situazione difficile. Grazie per i
progressi che fate nella preghiera. Ognuno di voi è caro al mio Cuore, e ringrazio tutti quelli che hanno
incrementato la preghiera nelle loro famiglie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


4 aprile: “Cari figli, vi ringrazio perché nei vostri cuori avete cominciato a pensare di più alla gloria di Dio.
Oggi è il giorno in cui volevo cessare di darvi dei messaggi, perché alcuni non mi hanno accolto. La
parrocchia comunque ha fatto progressi, e desidero darvi dei messaggi come mai è avvenuto in nessun
luogo nella storia dall’inizio del mondo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


11 aprile: “Cari figli, oggi voglio dire a tutti nella parrocchia di pregare lo Spirito Santo, in particolare per
essere da Lui illuminati. Da oggi Dio vuole provare in modo particolare questa parrocchia, per fortificarla
nella fede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


18 aprile: “Cari figli, oggi vi ringrazio per ogni apertura del vostro cuore. Sono pervasa di gioia per ogni
cuore che si apre a Dio, particolarmente se è di questa parrocchia. Gioite con me. Tutte le preghiere che
fate, offritele per l’apertura dei cuori che sono in peccato. Lo desidero io, e lo desidera Dio attraverso me.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 aprile: “Cari figli, oggi vi voglio dire di cominciare a lavorare nei vostri cuori come lavorate sui vostri
campi. Lavorate e trasformate i vostri cuori, perché nei vostri cuori prenda possesso un nuovo spirito che
proviene da Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


2 maggio: “Cari figli, oggi vi invito alla preghiera fatta con il cuore, e non per abitudine. Alcuni vengono, ma
non desiderano progredire nella preghiera. Perciò voglio ammonirvi quale Mamma: pregate, affinché in ogni
istante la preghiera prenda il sopravvento nei vostri cuori. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


9 maggio: “Cari figli, no, voi non sapete quante grazie vi dà Dio. Voi non desiderate progredire in questi
giorni, in cui lo Spirito Santo opera in modo particolare. I vostri cuori sono rivolti alle cose terrene, e queste
vi trattengono. Volgete i vostri cuori alla preghiera e chiedete che lo Spirito Santo si effonda su di voi. Grazie
per aver risposto alla mia chiamata”.


16 maggio: “Cari figli, vi invito a una preghiera più attiva e all’ascolto della santa Messa. Desidero che ogni
vostra Messa sia esperienza di Dio. Voglio dire in particolare ai giovani: siate aperti allo Spirito Santo,
poiché Dio vi vuole attirare a sé in questi giorni in cui Satana è all’opera. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


23 maggio: “Cari figli, in questi giorni vi invito in particolare ad aprire il vostro cuore allo Spirito Santo. Lo
Spirito Santo, particolarmente in questi giorni (della novena di Pentecoste), opera per mezzo di voi. Aprite il
cuore e abbandonate la vostra vita a Gesù, affinché Lui operi per mezzo dei vostri cuori e vi fortifichi nella
fede. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


30 maggio: “Cari figli, vi invito nuovamente alla preghiera del cuore. Che la preghiera, cari figli, sia
nutrimento quotidiano per voi, soprattutto in questi giorni in cui il lavoro dei campi vi affatica a tal punto da
non poter pregare con il cuore. Pregate, e così potrete superare ogni stanchezza. La preghiera sarà per voi
gioia e riposo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


6 giugno: “Cari figli, nei prossimi giorni (per il 4° anniversario dell’inizio delle apparizioni) verranno in questa
parrocchia persone di tutte le nazionalità. E allora vi invito all’amore: amate prima di tutto i vostri familiari, e
così potrete accogliere e amare tutti coloro che arrivano. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


13 giugno: “Cari figli, vi invito in preparazione all’anniversario: voi parrocchiani pregate di più, e la vostra
preghiera sia segno del vostro abbandono a Dio. Cari figli, so che siete tutti stanchi: no, non sapete
abbandonarvi a me. In questi giorni abbandonatevi completamente a me. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


20 giugno: “Cari figli, per questa solennità (4° anniversario dell’inizio delle apparizioni), desidero dirvi di
aprire il cuore al Signore di tutti i cuori. Datemi tutti i vostri sentimenti e tutti i vostri problemi. Io voglio
consolarvi nelle vostre prove. Desidero colmarvi di pace, di gioia e di amore di Dio. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


25 giugno: Nel 4° anniversario delle apparizioni, a alla domanda di Marija Pavlovic “Che cosa vuoi dire ai
sacerdoti?”, la Madonna ha risposto: “Cari figli, vi esorto a invitare tutti alla preghiera del Rosario. Con il
Rosario vincerete tutti gli ostacoli che Satana in questo momento vuole procurare alla Chiesa cattolica. Voi
tutti, sacerdoti, recitate il Rosario, date spazio al Rosario. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


28 giugno: “Cari figli, oggi vi affido un messaggio con cui desidero invitarvi all’umiltà. In questi giorni avete
sperimentato una grande gioia per tutte le persone che sono giunte, e con amore avete raccontato le vostre
esperienze. Ora vi invito a continuare nell’umiltà e a parlare con cuore aperto a tutti coloro che arrivano.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


4 luglio: “Cari figli, vi ringrazio per ogni sacrificio che avete offerto. Ora vi esorto a offrire ogni vostro
sacrificio con amore. Desidero che voi, pur sprovvisti di mezzi, cominciate ad aiutare con fiducia, e il
Signore vi darà la fiducia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


11 luglio: “Cari figli, io amo questa parrocchia e con il mio manto la proteggo da ogni attività di Satana.
Pregate affinché Satana si allontani dalla parrocchia e da ogni persona che giunge in questa parrocchia.
Così sarete in grado di percepire ogni chiamata di Dio e di rispondervi con la vostra vita. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


18 luglio: “Cari figli, oggi vi invito a collocare nelle vostre case numerosi oggetti sacri e ogni persona porti
addosso qualche oggetto benedetto. Benedite tutti gli oggetti: così Satana vi tenterà di meno, perché avrete
la necessaria armatura contro di lui. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 luglio: “Cari figli, io desidero guidarvi, ma voi non volete ascoltare i miei messaggi. Oggi vi invito ad
ascoltare i messaggi, e così potrete vivere tutto quello che Dio mi dice di trasmettervi. Apritevi a Dio, e Dio
opererà per mezzo di voi e vi concederà tutto ciò che vi necessita. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


1 agosto: “Cari figli, desidero dirvi che ho scelto questa parrocchia e che la tengo nelle mie mani come un
piccolo fiore che non vuole morire. Io vi invito ad abbandonarvi a me, perché io possa donarvi a Dio freschi
e senza peccato. Satana ha preso una parte del mio piano e vuole farlo proprio. Pregate affinché ciò non
avvenga, poiché io vi voglio per me, per potervi donare a Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


8 agosto: “Cari figli, oggi vi invito a entrare in lotta contro Satana per mezzo della preghiera,
particolarmente in questo periodo (della novena dell’Assunta). Adesso Satana vuole agire di più, dato che
voi siete a conoscenza della sua attività. Cari figli, rivestitevi dell’armatura contro Satana e vincetelo con il
Rosario in mano. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


15 agosto: “Cari figli, oggi vi benedico e voglio dirvi che vi amo e che vi esorto a vivere i miei messaggi.
Oggi vi benedico tutti con la benedizione solenne che mi ha concesso l’Altissimo. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


24 agosto: “Cari figli, oggi vi voglio avvertire che Dio desidera inviarvi delle prove che potrete superare con
la preghiera. Dio vi prova nelle vostre occupazioni quotidiane. Perciò pregate, per poter superare in pace
ogni prova. Da tutte le situazioni attraverso le quali Dio vi prova, uscite più aperti a Dio con amore. Grazie
per aver risposto alla mia chiamata”.


29 agosto: “Cari figli, vi invito a pregare, particolarmente in questo tempo, in cui Satana vuole servirsi dei
frutti delle vostre vigne. Pregate affinché Satana non abbia successo nel suo disegno. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


5 settembre: “Cari figli, oggi vi ringrazio per tutte le preghiere che avete fatto. Pregate ancora e sempre di
più, in modo che Satana stia lontano da questo luogo. Cari figli, il piano di Satana è fallito. Pregate che si
realizzi tutto ciò che Dio si propone di compiere in questa parrocchia. Ringrazio particolarmente i giovani per
i sacrifici che hanno offerto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


12 settembre: “Cari figli, in questi giorni (della novena per la festa dell’Esaltazione della Croce) voglio
invitarvi a porre al centro di tutto la Croce. Pregate in particolare davanti alla Croce, da cui derivano grandi
grazie. In questi giorni fate nelle vostre case una consacrazione speciale alla Croce. Promettete di non
offendere Gesù e la Croce e di non arrecargli ingiurie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


20 settembre: “Cari figli, oggi vi invito a vivere nell’umiltà tutti i messaggi che vi sto dando. Cari figli, non vi
insuperbite per il fatto di vivere i messaggi. Non andate in giro dicendo: “Noi li viviamo”. Se porterete nei
vostri cuori i messaggi e li vivrete, tutti se ne accorgeranno e non ci sarà bisogno di parole, le quali servono
soltanto a coloro che non ascoltano. Per voi non c’è bisogno di dirlo con le parole. Voi, cari figli, dovrete
soltanto vivere e testimoniare con la vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


26 settembre: “Cari figli, vi ringrazio di tutte le preghiere e di tutti i sacrifici. Desidero invitarvi, cari figli, a
rinnovare i messaggi che vi sto dando. Soprattutto praticate il digiuno, perché con il digiuno conseguirete e
mi darete la gioia di vedere realizzato interamente il progetto che Dio ha qui a Medjugorje. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


3 ottobre: “Cari figli, desidero invitarvi a ringraziare Dio per tutte le grazie che Lui vi ha dato. Rendete
grazie a Dio per tutti i frutti, e dategli gloria. Cari figli, imparate a essere riconoscenti nelle cose piccole, e
così saprete rendere grazie anche per le cose grandi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


10 ottobre: “Cari figli, anche oggi desidero invitarvi a vivere i messaggi in parrocchia. Voglio invitare
particolarmente i giovani della parrocchia, che mi è cara. Cari figli, se vivrete i messaggi, voi vivrete il seme
della santità. Come Mamma, desidero chiamarvi tutti alla santità, perché la possiate comunicare agli altri.
Voi siete uno specchio per gli altri. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


17 ottobre: “Cari figli, ogni cosa ha il suo tempo. Oggi vi esorto a iniziare a lavorare nei vostri cuori. Ormai
tutti i lavori dei campi sono terminati. Voi trovate il tempo per ripulire anche i locali più nascosti, ma il cuore
lo lasciate da parte. Lavorate di più, e con amore ripulite ogni angolino del vostro cuore. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


24 ottobre: “Cari figli, di giorno in giorno desidero rivestirvi di santità, di bontà, di docilità e di amor di Dio, in
modo che – di giorno in giorno – siate più belli e più disponibili per il vostro Signore. Cari figli, ascoltate e
vivete i miei messaggi. Io desidero essere la vostra guida. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


31 ottobre: “Cari figli, oggi vi invito a lavorare nella Chiesa. Io vi amo tutti in modo uguale, e desidero che
tutti lavoriate, ciascuno secondo le sue capacità. Io so, cari figli, che potete, ma non lo fate, perché non ve
la sentite. Dovete essere coraggiosi e offrire piccoli sacrifici per la Chiesa e per Gesù, affinché entrambi
siano contenti. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


7 novembre: “Cari figli, vi esorto all’amore verso il prossimo, e soprattutto all’amore verso chi vi procura del
male. Con l’amore potrete verificare le intenzioni del cuore. Pregate e amate, cari figli: con l’amore potrete
fare anche ciò che vi sembrava impossibile. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


14 novembre: “Cari figli, io, vostra Madre, vi amo e desidero spronarvi alla preghiera. Io, cari figli, sono
instancabile e vi chiamo anche quando siete lontani dal mio Cuore. Sono Madre, e pur provando dolore per
chiunque si allontana dalla strada giusta, perdono volentieri e sono contenta per ogni figlio che ritorna a me.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


21 novembre: “Cari figli, desidero ricordarvi che questo è un tempo privilegiato per voi della parrocchia.
D’estate dite che siete molto occupati. Adesso non avete particolari lavori nei campi; perciò lavorate su voi
stessi. Venite alla santa Messa, perché questo è un tempo che vi è dato in dono. Cari figli, sono in molti a
venire regolarmente (a Messa), anche se fa cattivo tempo, perché mi vogliono bene e desiderano
manifestare in modo speciale il loro amore. Vi chiedo di dimostrare il vostro amore con il venire alla santa
Messa. Il Signore vi ricompenserà largamente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


28 novembre: “Cari figli, desidero ringraziare tutti, particolarmente i giovani, per ciò che avete fatto per me.
Vi prego, cari figli, di accostarvi sempre con cosciente partecipazione alla preghiera. In essa scoprirete la
grandezza di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


5 dicembre: “Cari figli, vi invito a prepararvi al Natale con la penitenza, la preghiera e le opere di carità. Non
guardate, cari figli, alle cose materiali, perché allora non potrete gustare il Natale. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


12 dicembre: “Cari figli, il mio invito per Natale è questo: glorifichiamo insieme Gesù. Io, quel giorno, ve lo
dono in modo particolare: vi invito a glorificare, quel giorno, Gesù e la sua nascita. Cari figli, quel giorno
pregate di più e pensate di più a Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


19 dicembre: “Cari figli, oggi desidero invitarvi all’amore verso il prossimo. Se amerete il vostro prossimo,
sentirete di più Gesù. Specialmente a Natale, Dio vi concederà grandi doni, se vi abbandonerete a Lui.
Desidero, per Natale, dare in modo particolare alle mamme la mia speciale benedizione materna. Gesù
benedirà gli altri con la sua benedizione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


26 dicembre: “Cari figli, desidero ringraziare tutti coloro che hanno ascoltato i miei messaggi e che nel
giorno di Natale hanno vissuto ciò che vi ho detto. Adesso, purificàti dai vostri peccati, voglio guidarvi avanti
nell’amore. Abbandonate i vostri cuori a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*