Crea sito

Un saluto dal tuo Pasquale

 

Un saluto dal tuo Pasquale

Ciao Laura, sò che mi conosci appena, di me se ne son dette e se ne dicono tante in paese, alcune cose sono vere, ma molte cose sono sbagliate, frutto di una mala pianta che può avere diversi nomi, tra i quali, invidia, rebbia e vendetta. In realtà mi conoscono davvero molto poco quelli che parlano di me.

Io mi ricordo di te, eri ancora piccolina e ti vedevo andare e venire dalla fermata del pulman per la scuola, con una famiglia che ti vuole bene. Avevo trentanni quando mi feci prendere da risentimento e rabbia e indirizzai la mia vita verso una direzione che non avrebbe portato a niente di buono. Mi sono allontanato così tanto dalla terra ferma che mi sono sperduto in mare aperto. Poi un bel giorno Dio mi ha dato uno scossone e mi sono risvegliato sulla terra ferma. Ma tutto il male che ho fatto ormai era fatto e nulla e nessuno mi avrebbe permesso di tornare inditro per cancellare quegli errori, quegli sbagli. A causa del lavoro sono emigrato al nord, vivo nella provincia di Pordenone da circa otto anni e da quando Dio mi ha dato quel famoso scossone non l’ho più voluto perdere di vista, non l’ho più mollato. Un bel giorno è arrivato un

Un saluto dal tuo Pasquale

Un saluto dal tuo Pasquale

desiderio fortissimo di andare a Medjugorje, e lì è avvenuta la svolta decisiva, un inversione di rotta completa e totale che mi porta verso una Via erta e faticosa, ma si respira un’aria su questa Via! Ho cominciato a pregare il rosario a frequentare la messa, in poche parole la mia vita è cambiata in una maniera inimmaginabile. Con il tuo Pasquale mi sono scritto in chat di Facebook solo poche volte ed è stato sempre bello poter parlare con lui, il suo atteggiamento verso di me non era affatto cambiato, era uno dei pochi che penso mi abbia compreso e scusato. Poi qualche anno fa ho compreso dalle foto su fb che lui stava combattendo la sua battaglia contro una malattia molto grave. Da quel momento l’ho sempre ricordato nelle mie preghiere, sò che non ho pregato abbastanza e me ne scuso, ma l’ho sempre ricordato nelle preghiere e l’ho sempre portato nel mio cuore.  Verso la metà di Febbraio di questo anno ho avuto notizie da parenti di Lizzano che Pasquale stava peggiorando, ho intensificato le mie preghiere per lui e per la sua fidanzata, per le vostre famiglie, ho chiesto preghiere ai miei amici, vi ho pensato e portato nel cuore sempre. Ogni tanto vedevo qualche post su fb e mettevo mi piace. Ma un giorno, era precisamente il sei marzo 2017, mi trovavo a lavoro a fare il secondo turno, intorno alle diciassete e trenta, ero al mio banco che controllavo le quote di un pezzo a cui stavo lavorando quando a un certo punto mi sono sentito toccare leggermente il gomito del braccio sinistro come una piccola spinta data dall’interno verso l’esterno, non con troppa forza, ma il tocco l’ho sentito benissimo e distintamente, tanto che mi sono girato a sinistra e ho guardato attentamente, poi mi son voltato a guardare alle mie spalle, pensavo a qualcuno che mi facesse uno scherzo, ma non c’era nessuno. Non vedendo nessuno ho ripreso la mia attività, ma come spesso mi accade ho sentito la dolce Voce, dentro di me… mi ha detto: Pasquale è con me adesso. Ho pensato… sto dando i numeri… ho alzato le spalle come per dire… vabbè!! Ho continuato a lavorare, ma quella frase risuonava dentro di me come un eco… Pasquale è con me adesso. Verso le diciannove ho deciso di dare un occhiata su fb dal cell. non credevo ai miei occhi, ovvero ci credevo perchè quando quella voce mi parla non sbaglia mai, non mente mai, ma comunque trovare la conferma di quanto Lui mi ha detto è stato davvero forte a livello spirituale e emozionale. Tanti amici e conoscenti esprimevano il loro cordoglio per l’amico scomparso. Ma ecco io ti ho voluto scrivere perchè da giorni ormai sempre quella Voce, mi spinge a scrivere, mi chiede di farlo per dare conforto a te e alle vostre famiglie, ma non solo la Voce, è desiderio di Pasquale anche quello di farvi sapere ciò. Ecco carissima Laura, soggetto delle mie preghiere, cosa dirti per confortarvi che abbia più valore di ciò che mi è accaduto e che ti ho appena raccontato! Pasquale è con Gesù adesso, è felice in Paradiso, ha smesso di soffrire. Ma un pò è triste vedendo i suoi cari tristi, con la voglia di vivere spenta. Lui mi ha toccato il gomito, e Gesù mi ha parlato facendomi avviso della situazione attuale. E’ una grande Grazia questa, e sempre Gesù vuole che voi ne siate a conoscenza. Perchè? Semplice, perchè Gesù vi Ama tanto, ci Ama tanto e lo dimostra il fatto che si abbassa a parlare con uno come me. Ora stà serena. Dio ti benedica e benidica le vostre famiglie e le vostre amicizie. Un abbraccio. Tony