Crea sito

Messaggi Medjugorje 1986

1986


2 gennaio: “Cari figli, vi invito a decidervi totalmente per Dio. Vi prego, cari figli, di donarvi totalmente, e
così sarete capaci di vivere tutto ciò che io vi dico. Non vi sarà difficile abbandonarvi totalmente a Dio.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


9 gennaio: “Cari figli, vi invito ad aiutare Gesù con le vostre preghiere nella realizzazione di tutti i piani che
sta facendo qui. Offrite anche sacrifici a Gesù, affinché si realizzi tutto come Lui ha programmato, cosicché
Satana non possa fare nulla. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


16 gennaio: “Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. Mi sono necessarie le vostre preghiere perché,
per mezzo di voi, Dio sia glorificato. Cari figli, vi supplico di ascoltare e di vivere il mio invito materno, invito
dettato soltanto dall’amore per potervi aiutare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


23 gennaio: “Cari figli, vi invito ancora alla preghiera del cuore. Cari figli, se pregate con il cuore si
scioglierà il ghiaccio nei vostri fratelli e scomparirà ogni barriera. La conversione sarà facile per tutti quelli
che vorranno accoglierla. Questo è un dono che dovete implorare per il vostro prossimo. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


30 gennaio: “Cari figli, oggi vi invito tutti a pregare, affinché si realizzino i progetti del Signore su di voi e
tutto ciò che Dio desidera compiere per mezzo di voi. Aiutate gli altri a convertirsi, specialmente coloro che
vengono a Medjugorje. Cari figli, non permettete che Satana si impadronisca dei vostri cuori, così da
diventare la sua immagine anziché la mia. Vi invito a pregare, perché possiate diventare testimoni della mia
presenza. Senza di voi il Signore non può realizzare ciò che desidera. Il Signore ha dato a ciascuno una
volontà libera, e voi la state usando. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


6 febbraio: “Cari figli, questa parrocchia che ho scelto è una parrocchia speciale, che si distingue dalle
altre. Io do grandi grazie a tutti quelli che pregano con il cuore. Cari figli, io do i messaggi prima ai
parrocchiani, poi a tutti gli altri. Spetta a voi per primi accogliere i messaggi, e poi agli altri. Voi ne sarete
responsabili davanti a me e davanti a mio Figlio Gesù. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


13 febbraio: “Cari figli, questa Quaresima è per voi uno speciale stimolo al cambiamento di vita. Cominciate
fin da questo momento. Spegnete il televisore e lasciate in disparte le varie cose che non sono utili per voi.
Cari figli, vi invito alla conversione individuale. Questo tempo è per voi. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


20 febbraio: “Cari figli, il secondo messaggio per i giorni di Quaresima è questo: rinnovate la preghiera
davanti alla Croce. Cari figli, io vi sto dando grazie particolari, e Gesù dalla Croce vi dà doni particolari.
Accoglieteli e viveteli. Meditate la passione di Gesù, e unitevi a Gesù nella vita. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata”.


27 febbraio: “Cari figli, vivete in umiltà i messaggi che io vi do. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


6 marzo: “Cari figli, anche oggi vi invito ad aprirvi di più a Dio affinché Lui possa agire per mezzo di voi.
Nella misura in cui vi aprite, coglierete i frutti. Desidero di nuovo invitarvi alla preghiera. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


13 marzo: “Cari figli, oggi vi invito a vivere la Quaresima con i vostri piccoli sacrifici. Grazie per ogni piccolo
sacrificio che mi avete offerto. Cari figli, vivete così anche in avanti e con l’amore aiutatemi a offrire il
sacrificio. Dio ve ne darà il premio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


20 marzo: “Cari figli, oggi vi invito a essere attivi nella preghiera. Voi desiderate vivere quello che io dico,
ma non riuscite, perché non pregate. Cari figli, vi prego: apritevi e cominciate a pregare. La preghiera sarà
per voi gioia: se cominciate, non proverete noia, perché pregherete con gioia. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata”.


27 marzo: “Cari figli, desidero ringraziarvi per tutti i sacrifici e vi invito al più grande sacrificio: il sacrificio
dell’amore. Senza amore non potete accettare né me, né mio Figlio. Senza amore non potete trasmettere
agli altri le vostre esperienze. Perciò vi invito, cari figli, a cominciare a vivere l’amore nei vostri cuori. Grazie
per aver risposto alla mia chiamata”.


3 aprile: “Cari figli, vi invito a vivere la santa Messa. Molti di voi ne hanno sperimentato la bellezza, ma ci
sono anche coloro che non vengono volentieri. Io vi ho scelto, cari figli, e Gesù nella santa Messa vi dà le
sue grazie. Perciò vivete coscientemente la santa Messa e la vostra venuta sia piena di gioia. Venite con
amore e accogliete in voi la santa Messa. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


10 aprile: “Cari figli, desidero invitarvi a crescere nell’amore. Un fiore non può crescere bene senz’acqua.
Così neppure voi, cari figli, potete crescere senza la benedizione di Dio. Dovete ogni giorno chiedere la
benedizione, per crescere bene e per compiere con Dio i vostri impegni. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


17 aprile: “Cari figli, voi siete troppo presi dalle cose materiali e, a causa loro, perdete tutto quello che Dio
desidera darvi. Vi invito a chiedere i doni dello Spirito Santo, che adesso vi sono necessari per poter
testimoniare la mia presenza e tutto quello che io vi sto dando qui. Cari figli, abbandonatevi totalmente a
me, affinché io possa guidarvi pienamente. Non preoccupatevi delle cose materiali. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


24 aprile: “Cari figli, oggi vi invito a pregare. Voi dimenticate, cari figli, che siete tutti importanti. In modo
particolare sono importanti nella famiglia gli anziani: incitateli a pregare. Tutti i giovani siano, con la propria
vita, di esempio agli altri e diano testimonianza per Gesù. Cari figli, vi supplico: cominciate a cambiare voi
stessi attraverso la preghiera e vi sarà chiaro ciò che dovete fare. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


1 maggio: “Cari figli, vi prego, cominciate a cambiare vita in famiglia. Che la famiglia sia un fiore armonioso
che io desidero dare a Gesù. Cari figli, ogni famiglia sia attiva nella preghiera. Io desidero che un giorno si
vedano i frutti nella famiglia: soltanto così potrò donarli come petali a Gesù per la realizzazione del piano di
Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


8 maggio: “Cari figli, voi siete responsabili dei messaggi. Qui si trova la fonte della grazia e voi, cari figli,
siete i vassoi nei quali vengono trasmessi questi doni. Perciò, cari figli, vi invito a compiere questo servizio
con responsabilità. Ognuno risponderà secondo la propria capacità. Vi invito a distribuire i doni agli altri con
amore, e a non conservarli per voi soli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


15 maggio: “Cari figli, oggi vi invito a offrirmi il vostro cuore, affinché io possa cambiarlo e farlo simile al mio
Cuore. Voi mi domandate, cari figli, perché non potete soddisfare le mie richieste. Voi non potete, perché
non mi avete dato il vostro cuore affinché io lo cambi. Voi parlate, ma non fate. Vi invito a fare tutto quello
che vi dico. Così sarò con voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


22 maggio: “Cari figli, oggi desidero donarvi il mio amore. Voi non sapete, cari figli, quanto è grande il mio
amore e non sapete accoglierlo. In diversi modi io desidero manifestarvelo. Voi però, cari figli, non lo
riconoscete. Voi non capite le mie parole con il cuore, perciò non capite neanche il mio amore. Cari figli,
accettatemi nella vostra vita e allora potrete accettare tutto quello che io vi dico e tutto ciò a cui vi invito.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


29 maggio: “Cari figli, oggi vi invito tutti a vivere l’amore verso Dio e verso il prossimo nella vostra vita.
Senza amore, cari figli, voi non potete fare nulla. Perciò vi invito, cari figli, a vivere l’amore reciproco.
Soltanto così potrete amare e accettare me e tutti quelli che vengono nella vostra parrocchia: tutti
sentiranno il mio amore per mezzo di voi. Perciò vi prego, cari figli, di cominciare da oggi ad amare con
amore fervente, con quell’amore con il quale vi amo io. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


5 giugno: “Cari figli, oggi vi invito a decidervi se desiderate vivere i messaggi che vi sto dando. Desidero
che siate attivi nel vivere e nel comunicare i messaggi. In modo particolare, cari figli, desidero che tutti siate
il riflesso di Gesù, il quale illuminerà questo mondo infedele che cammina nel buio. Desidero che tutti siate
luce a tutti e che testimoniate nella luce. Cari figli, non siete chiamati al buio ma alla luce. Per questo vivete
la luce con la vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


12 giugno: “Cari figli, oggi vi invito a cominciare a pregare il Rosario con fede viva, così io potrò aiutarvi.
Voi, cari figli, desiderate ricevere grazie, ma non pregate. Io non posso aiutarvi, dato che voi non desiderate
muovervi. Cari figli, vi invito a pregare il Rosario. Il Rosario sia per voi un impegno da eseguire con gioia,
così comprenderete perché sono da così tanto tempo con voi: desidero insegnarvi a pregare. Grazie per
aver risposto alla mia chiamata”.


19 giugno: “Cari figli, in questi giorni il mio Signore mi ha permesso di ottenervi molte grazie. Per questo,
cari figli, desidero invitarvi di nuovo a pregare. Pregate continuamente, così vi darò la gioia che il Signore
dona a me. Con queste grazie, cari figli, desidero che le vostre sofferenze diventino gioia. Io sono la vostra
Mamma e desidero aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


26 giugno: “Cari figli, Dio mi permette di realizzare con Lui questa oasi di pace. Desidero invitarvi a
conservarla in modo che sia sempre pura. Ci sono di quelli che, con il loro disinteresse, annientano la pace
e la preghiera. Vi invito a testimoniare e ad aiutare, con la vostra vita, a conservare la pace. Grazie per
risposto alla mia chiamata”.


3 luglio: “Cari figli, oggi vi invito tutti alla preghiera. Senza la preghiera, cari figli, non potete sentire né Dio,
né me, né la grazia che vi dono. Perciò vi invito a far sì che all’inizio e al termine della vostra giornata ci sia
sempre la preghiera. Cari figli, desidero guidarvi, di giorno in giorno, il più possibile alla preghiera. Se non
crescete è perché non lo desiderate. Vi invito, cari figli, a far sì che al primo posto ci sia sempre la
preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


10 luglio: “Cari figli, oggi vi invito alla santità. Senza santità non potete vivere. Per questo, vincete con
l’amore ogni peccato e con l’amore superate tutte le difficoltà che incontrate. Cari figli, vi prego di realizzare
l’amore in voi stessi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


17 luglio: “Cari figli, oggi vi invito a riflettere perché io sono da tanto tempo con voi. Io sono la Mediatrice tra
voi e Dio. Per questo, cari figli, vi invito a vivere sempre, con amore, tutto ciò che Dio vi chiede. Cari figli,
vivete nell’umiltà perfetta tutti i messaggi che io vi sto dando. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


24 luglio: “Cari figli, sono piena di gioia per tutti voi che vi trovate sul cammino della santità. Vi prego di
aiutare con la vostra testimonianza tutti quelli che non sanno vivere nella santità. Perciò, cari figli, la vostra
famiglia sia il luogo dove nasce la santità. Aiutatemi tutti a vivere la santità, specialmente nella vostra
famiglia. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


31 luglio: “Cari figli, l’odio crea discordia e non vede nulla e nessuno. Io vi invito a portare sempre la
concordia e la pace. Specialmente dove vivete, operate con amore. L’amore sia sempre l’unico vostro
mezzo. Con l’amore cambiate in bene tutto ciò che Satana vuole distruggere e di cui vuole appropriarsi.
Soltanto così sarete completamente miei e io potrò aiutarvi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


7 agosto: “Cari figli, sapete che vi ho promesso un’oasi di pace, ma non sapete che accanto all’oasi esiste
il deserto, dove Satana sta in agguato e cerca di tentare ciascuno di voi. Cari figli, soltanto tramite la
preghiera potrete vincere ogni influenza di Satana nel luogo in cui vivete. Io sono con voi, ma non posso
privarvi della vostra libertà. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


14 agosto: “Cari figli, vi invito a far sì che la vostra preghiera sia la gioia dell’incontro con il Signore. Non
posso guidarvi fino a quel traguardo finché voi stessi non sentite la gioia nella preghiera. Io desidero
guidarvi, di giorno in giorno, sempre più nella preghiera, ma non desidero forzarvi. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


21 agosto: “Cari figli, vi ringrazio per l’amore che mi dimostrate. Voi sapete, cari figli, che io vi amo
immensamente e che ogni giorno prego il Signore che vi aiuti a capire l’amore che vi porto. Perciò, cari figli,
pregate, pregate, pregate. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


28 agosto: “Cari figli, vi invito a essere modello per gli altri, in tutto, specialmente nella preghiera e nella
testimonianza. Cari figli, io non posso aiutare il mondo senza di voi. Desidero che collaboriate con me in
tutto, anche nelle cose più piccole. Per questo, cari figli, fate in modo che la vostra preghiera venga dal
cuore, abbandonandovi totalmente a me. Così potrò istruirvi e guidarvi sulla strada che ho cominciato con
voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


4 settembre: “Cari figli, vi invito oggi alla preghiera e al digiuno. Sapete, cari figli, che con il vostro aiuto io
posso fare tutto e costringere Satana a non indurvi al male e ad allontanarsi da questo luogo. Satana, cari
figli, sta in agguato contro ognuno di voi, e soprattutto desidera disturbare tutti nelle cose quotidiane. Perciò
vi invito, cari figli, a far sì che la vostra giornata sia soltanto preghiera e abbandono totale a Dio. Grazie per
aver risposto alla mia chiamata”.


11 settembre: “Cari figli, in questi giorni, mentre festeggiate la Croce, desidero che anche per voi la vostra
croce diventi gioia. In modo particolare, cari figli, pregate per poter accettare la malattia e le sofferenze con
amore, come le ha accettate Gesù. Soltanto così potrò, con gioia, darvi le grazie e le guarigioni che Gesù
mi permette. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


18 settembre: “Cari figli, anche oggi vi ringrazio per tutto quello che in questi giorni avete fatto per me. In
modo particolare, cari figli, vi ringrazio a nome di Gesù per i sacrifici offerti nella settimana scorsa. Cari figli,
voi dimenticate che io attendo sacrifici per aiutarvi e per allontanare Satana da voi. Perciò vi invito a offrire
sacrifici a Dio con amore particolare. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 settembre: “Cari figli, vi invito ad aiutare tutti con la vostra pace, perché tutti la vedano e comincino a
cercarla. Voi siete, cari figli, nella pace. E non potete capire cosa significhi non averla. Perciò vi invito ad
aiutare, con la vostra preghiera e con la vostra vita, ad annientare nella gente tutto ciò che è male e a
scoprire l’inganno di cui si serve Satana. Pregate affinché la verità prevalga in ogni cuore. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


2 ottobre: “Cari figli, anche oggi vi invito a pregare. Voi, cari figli, non siete in grado di comprendere quanto
valore ha la preghiera, finché non dite da voi stessi: “Adesso è il tempo della preghiera. Adesso null’altro è
importante per me. Adesso per me nessuna persona è importante all’infuori di Dio”. Cari figli, dedicatevi alla
preghiera con amore particolare, così Dio potrà ricompensarvi con le sue grazie. Grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


9 ottobre: “Cari figli, voi sapete che io desidero guidarvi sulla strada della santità, però non desidero
costringervi a essere santi per forza. Io desidero che ciascuno di voi aiuti se stesso e me, per mezzo dei
propri piccoli sacrifici, in modo che io possa guidarvi a essere, di giorno in giorno, più vicini alla santità.
Perciò, cari figli, non desidero neppure costringervi a vivere i miei messaggi, ma questo lungo tempo in cui
sto con voi è segno che io vi amo immensamente e desidero che ciascuno di voi diventi santo. Grazie per
aver risposto alla mia chiamata”.


16 ottobre: “Cari figli, anche oggi desidero mostrarvi quanto vi amo. Però mi dispiace di non poter aiutare
ciascuno di voi a comprendere il mio amore. Perciò, cari figli, vi invito alla preghiera e all’abbandono totale a
Dio, perché Satana desidera allontanarvi da Dio attraverso le cose quotidiane e prendere il primo posto
nella vostra vita. Per questo, cari figli, pregate in continuazione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


23 ottobre: “Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera. In modo particolare vi invito, cari figli, a pregare
per la pace. Senza le vostre preghiere, cari figli, non posso aiutarvi a realizzare il messaggio datomi dal
Signore per voi. Perciò, cari figli, pregate perché nella preghiera conosciate ciò che Dio vi dà. Grazie per
aver risposto alla mia chiamata”.


30 ottobre: “Cari figli, anche oggi desidero invitarvi a prendere e vivere sul serio i messaggi che vi do. Cari
figli, a causa vostra sono restata così a lungo, per aiutarvi a mettere in pratica tutti i messaggi che io vi do.
Perciò, cari figli, vivete con amore verso di me tutti i messaggi che io vi do. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


6 novembre: “Cari figli, oggi desidero invitarvi a pregare ogni giorno per le anime del purgatorio. A ogni
anima sono necessarie la preghiera e la grazia per giungere a Dio e all’amore di Dio. Con questo anche voi,
cari figli, ricevete nuovi intercessori, che nella vita vi aiuteranno a capire che le cose della terra non sono
importanti per voi; che soltanto il Cielo è la meta a cui dovete tendere. Perciò, cari figli, pregate senza sosta
affinché possiate aiutare voi stessi e anche gli altri, ai quali le preghiere porteranno la gioia. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


13 novembre: “Cari figli, oggi vi invito tutti a pregare con tutto il cuore e a cambiare, di giorno in giorno, la
vostra vita. Specialmente vi invito, cari figli, a incominciare a vivere santamente con le vostre preghiere e
sacrifici, perché desidero che ognuno di voi, che è stato a questa fonte di grazia, arrivi in paradiso con il
dono speciale che è stato dato a me, cioè la santità. Perciò, cari figli, pregate e cambiate ogni giorno la
vostra vita affinché diventiate santi. Io sarò sempre vicino a voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


20 novembre: “Cari figli, anche oggi vi invito a vivere e a seguire con particolare amore tutti i messaggi che
vi do. Cari figli, Dio non vuole che siate tiepidi e indecisi, ma che siate completamente abbandonati a Lui.
Voi sapete che io vi amo e che ardo d’amore per voi. Perciò, cari figli, decidete anche voi per l’amore, per
poter ardere e conoscere ogni giorno l’amore di Dio. Cari figli, decidetevi per l’amore, affinché l’amore
prenda il sopravvento in tutti voi: non però l’amore umano, ma l’amore divino. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata”.


27 novembre: “Cari figli, anche oggi vi invito a consacrare la vostra vita a me con amore, così che io possa
guidarvi con amore. Io vi amo, cari figli, con un amore speciale e desidero condurre tutti in Cielo a Dio. Io
desidero che comprendiate che questa vita dura poco in paragone a quella del Cielo: perciò, cari figli,
decidetevi oggi di nuovo per Dio. Soltanto così potrò mostrarvi quanto mi siete cari e quanto desidero che
siate tutti salvi e siate con me in Cielo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


4 dicembre: “Cari figli, anche oggi vi invito a preparare i vostri cuori per questi giorni, in cui il Signore
desidera in modo particolare purificarvi da tutti i peccati del vostro passato. Voi, cari figli, non potete farlo da
soli. Perciò sono qua io ad aiutarvi. Pregate, cari figli. Soltanto così potrete conoscere tutto il male che sta in
voi e affidarlo al Signore, in modo che il Signore possa purificare del tutto i vostri cuori. Perciò, cari figli,
pregate senza sosta e preparate i vostri cuori nella penitenza e nel digiuno. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata.


11 dicembre: “Cari figli, vi invito a pregare in modo particolare in questo tempo (di Avvento), per essere in
grado di gustare la gioia dell’incontro con Gesù che nasce. Io, cari figli, desidero che viviate questi giorni
come li vivo io, con gioia. Desidero guidarvi e mostrarvi la gioia alla quale io desidero condurre ognuno di
voi. Perciò, cari figli, pregate e abbandonatevi a me totalmente. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


18 dicembre: “Cari figli, di nuovo oggi desidero invitarvi alla preghiera. Quando pregate, voi siete molto più
belli: come i fiori che, dopo la neve, mostrano tutta la loro bellezza e tutti i colori diventano indescrivibili.
Così anche voi, cari figli, dopo la preghiera mostrate davanti a Dio tutta la bellezza per divenirgli cari.
Perciò, cari figli, pregate e aprite il vostro interno al Signore affinché Lui faccia di voi un armonioso e bel
fiore per il paradiso. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 dicembre: “Cari figli, anche oggi ringrazio il Signore per tutto quello che sta facendo, in modo particolare
per il dono di poter stare anche oggi con voi. Cari figli, questi sono giorni in cui il Padre offre grazie
particolari a tutti coloro che gli aprono il cuore. Io vi benedico e desidero che anche voi, cari figli, conosciate
le grazie e tutto mettiate a disposizione di Dio, perché Lui sia glorificato attraverso voi. Il mio Cuore segue
attentamente i vostri passi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.