Crea sito

Messaggi Medjugorje 1987

1987


1 gennaio: “Cari figli, oggi desidero invitarvi tutti a vivere, nell’anno nuovo, tutti i messaggi che vi do. Cari
figli, sapete che sono restata a lungo a causa vostra per potervi insegnare come muovere i vostri passi sulla
via della santità. Perciò, cari figli, pregate senza sosta e vivete tutti i messaggi che vi do, perché io faccio
questo con grande amore verso Dio e verso di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


8 gennaio: “Cari figli, desidero ringraziarvi per ogni risposta ai messaggi. Specialmente, cari figli, vi
ringrazio per tutti i sacrifici e le preghiere che mi avete offerto. Cari figli, desidero dare d’ora in avanti i
messaggi non più tutti i giovedì, ma a ogni 25 del mese. È arrivato il tempo in cui si è compiuto tutto quello
che il mio Signore ha desiderato. Da oggi darò meno messaggi, ma sono con voi. Perciò, cari figli, vi
supplico: ascoltate i miei messaggi e viveteli, affinché io vi possa guidare. Cari figli, grazie per aver risposto
alla mia chiamata”.


25 gennaio: “Cari figli, vi voglio invitare a incominciare, da oggi, a vivere una nuova vita. Cari figli, voglio
che comprendiate che Dio ha scelto ognuno di voi nel suo piano di salvezza per l’umanità. Voi non potete
capire quanto grande sia la vostra persona nel disegno di Dio. Perciò, cari figli, pregate affinché nella
preghiera comprendiate ciò che poi dovete fare secondo il piano di Dio. Io sono con voi affinché possiate
realizzare tutto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 febbraio: “Cari figli, oggi desidero avvolgervi con il mio manto e condurvi tutti verso la via della
conversione. Cari figli, vi prego, date al Signore tutto il vostro passato, tutto il male che si è accumulato nei
vostri cuori. Desidero che ognuno di voi sia felice; ma con il peccato nessuno può esserlo. Perciò, cari figli,
pregate e nella preghiera conoscerete la nuova via della gioia. La gioia si manifesterà nei vostri cuori e così
potrete essere testimoni gioiosi di ciò che io e mio Figlio desideriamo da ognuno di voi. Vi benedico. Grazie
per aver risposto alla mia chiamata”.


25 marzo: “Cari figli, oggi vi ringrazio per la vostra presenza in questo luogo nel quale vi offro grazie
speciali. Invito ognuno di voi a incominciare a vivere la vita che Dio desidera da voi e a incominciare a fare
buone opere d’amore e di misericordia. Non posso tollerare che voi, cari figli, seguiate i messaggi e nello
stesso tempo commettiate peccati: questo mi dispiace molto. Perciò, cari figli, desidero che ognuno di voi
cominci una nuova vita senza distruggere tutto quello che Dio opera in voi e che vi sta dando. Vi do la mia
benedizione speciale e resto con voi sulla strada della conversione. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


25 aprile: “Cari figli, anche oggi vi invito tutti alla preghiera. Sapete, cari figli, che Dio concede grazie
speciali nella preghiera. Perciò cercate e pregate, affinché possiate comprendere tutto ciò che vi offro qui. Io
vi invito, cari figli, alla preghiera con il cuore; sapete che, senza preghiera, non potete comprendere tutto ciò
che Dio programma attraverso ciascuno di voi: perciò pregate. Desidero che attraverso ognuno si realizzi il
disegno di Dio, che cresca tutto ciò che Dio vi ha dato nel cuore. Perciò pregate, perché la benedizione di
Dio possa proteggere ognuno di voi da tutto il male che vi minaccia. Io vi benedico, cari figli. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


25 maggio: “Cari figli, invito ognuno di voi a cominciare a vivere nell’amore di Dio. Cari figli, voi siete pronti
a commettere il peccato e a mettervi nelle mani di Satana, senza riflettere. Io invito ciascuno di voi a
decidersi coscientemente per Dio e contro Satana. Io sono vostra Madre; perciò desidero condurvi tutti alla
santità completa. Desidero che ognuno di voi sia felice qui sulla terra e che ognuno di voi sia con me in
Cielo. Questo è, cari figli, lo scopo della mia venuta qui e il mio desidero. Grazie per aver risposto alla mia
chiamata”.


25 giugno: “Cari figli, oggi vi ringrazio e desidero invitarvi tutti alla pace del Signore. Desidero che ognuno
di voi sperimenti nel proprio cuore quella pace che Dio dà. Oggi voglio benedirvi tutti. Vi benedico con la
benedizione di Dio. E vi supplico, cari figli, di seguire e di vivere la mia strada. Io vi amo, cari figli, e perciò
chissà quante volte vi invito e vi ringrazio per tutto quello che state facendo secondo le mie intenzioni. Vi
supplico, aiutatemi, perché vi possa offrire a Dio e perché vi salvi e vi guidi sulla strada della salvezza.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 luglio: “Cari figli, vi prego di accogliere da oggi la via della santità. Vi amo, e per questo desidero che
siate santi. Non voglio che Satana vi ostacoli su tale strada. Cari figli, pregate e accogliete tutto ciò che Dio
vi porge su questa via, che è dolorosa; ma, per chi comincia a percorrerla, Dio ne rivela tutta la dolcezza, in
modo che risponderà volentieri a ogni sua chiamata. Non date importanza alle piccole cose (di quaggiù).
Tendete al Cielo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 agosto: “Cari figli, anche oggi vi invito tutti a decidervi di vivere i miei messaggi. Dio mi ha concesso,
anche in quest’anno che la Chiesa mi ha consacrato (l’Anno Mariano), di potervi parlare e incitare alla
santità. Cari figli, chiedete a Dio le grazie che Lui vi concede attraverso me. Io sono pronta a intercedere
presso Dio per tutto ciò che voi chiedete, affinché la vostra santità sia completa. Perciò, cari figli, non
dimenticate di chiedere le grazie, perché Dio mi ha permesso di ottenervele. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata”.


25 settembre: “Cari figli, anche oggi desidero invitarvi tutti alla preghiera. Che la preghiera sia per voi vita.
Cari figli, dedicate il tempo soltanto a Gesù e Lui vi darà tutto ciò che cercate, Lui si rivelerà a voi in
pienezza. Cari figli, Satana è forte e aspetta ciascuno di voi per provarlo. Pregate. Così non potrà nuocerci,
né ostacolarvi sulla via della santità. Cari figli, crescete di giorno in giorno, attraverso la preghiera, sempre
più verso Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 ottobre: “Cari figli, oggi desidero invitarvi tutti a far sì che ognuno di voi si decida per il paradiso. Il
cammino è difficile per tutti coloro che non si sono decisi per Dio. Cari figli, decidetevi e credete che Dio vi si
offre nella sua pienezza. Voi siete invitati, e bisogna che rispondiate all’invito del Padre che vi chiama
attraverso me. Pregate, perché nella preghiera ognuno di voi potrà raggiungere l’amore completo. Vi
benedico e desidero aiutarvi a far sì che ognuno di voi sia sotto il mio manto materno. Grazie per aver
risposto alla mia chiamata”.


25 novembre: “Cari figli, anche oggi invito ciascuno di voi a decidersi di nuovo ad abbandonarsi
completamente a me. Soltanto così potrò anch’io presentare ognuno di voi a Dio. Cari figli, voi sapete che io
vi amo immensamente e che desidero ognuno di voi per me. Ma Dio ha dato a tutti la libertà, che io rispetto
con tutto l’amore; e io mi sottometto, nella mia umiltà, alla vostra libertà. Desidero che voi, cari figli, facciate
in modo che si realizzi tutto ciò che Dio ha programmato in questa parrocchia. Se non pregate, non sarete
capaci di scoprire il mio amore e i progetti che Dio ha con questa parrocchia e con ognuno. Pregate,
affinché Satana non vi attiri con il suo orgoglio e con la sua falsa forza. Io sono con voi, e desidero che
crediate che vi amo. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.


25 dicembre: “Cari figli, gioite con me: il mio Cuore esulta per Gesù, che oggi desidero donarvi in un modo
speciale. Desidero, cari figli, che ciascuno di voi apra il proprio cuore a Gesù, e io ve lo darò con amore.
Desidero, cari figli, che Gesù vi trasformi, vi istruisca e vi custodisca. Oggi prego per ognuno di voi in modo
speciale, e vi presento al Signore affinché si riveli in voi. Vi invito alla preghiera sincera del cuore, così che
la vostra preghiera sia un incontro con il Signore. Date al Signore il primo posto nel lavoro e nella vita
quotidiana. Oggi vi invito sul serio a obbedirmi e a fare tutto quello che vi dico. Grazie per aver risposto alla
mia chiamata”.