Gesù mi parla

Gesù mi parla

Gesù mi parla

Gesù mi parla

Gesù mi parla – Penso a un mese e mezzo fa, quando la parola del Signore la sentivo viva e forte dentro di me, che stupido sono stato a non prendere nota di quelle splendide parole. Come posso spiegarmi… a ecco, hai presente quando vedi il film di Gesù, dove la gente accorre per sentire la Sua parola, e quando sono li che ascoltano sono come imbambolati da quello che dice; questo perché, perchè quello che dice Gesù è troppo vero, è talmente vero quello che dice al punto da essere reale e da poterlo toccare, le sue parole toccano il cuore di tutti coloro che sono li ad ascoltarlo. Ecco proprio come accadeva a quei fortunati che hanno avuto la Grazia di vedere il Cristo sulla terra, è accaduto a me quando questa voce mi parlava, mi sorprendevo in lacrime a fissare il cielo, immobile e quasi tremante, perché quella voce mi stupiva, era impossibile che quelle parole venissero da me, io non ne capivo nemmeno il senso. Ma comunque erano dei momenti intensi e tenerissimi. Poi nei momenti invece di “lucidità terrestre” dico io, che sarebbe poi, la cruda realtà che ci viene messa davanti dal principe di questo mondo, la realtà del quotidiano e la falsità nel far credere di vivere solo per il presente a discapito di ogni morale cristiana. Ecco in quei momenti, mi domandavo: ma sarà che sto impazzendo? Che è sta voce che sento? e soprattutto, chi è che mi parla? Ebbene avevo il dubbio che stessi impazzendo, sapete si sente di gente che, poveretta soffre del disturbo della doppia personalità, e mi domandavo se non fosse questo il caso. Ebbene, questo mistero mi viene presto svelato, in una maniera piuttosto singolare. Una bella Domenica, che ricordo, è giorno del Signore, e quindi si va in Chiesa per la messa, ci si riposa e si vive in tranquillità e pace con la propria famiglia, ecco in una di queste Domeniche, io mia moglie e i miei due ragazzi, andiamo a messa alla funzione delle 11:00, e entriamo in una panca a sedere in questo ordine, prima mia moglie, poi mio figlio F. (6 anni) al suo fianco mio figlio C. (13 anni) e affianco a C. io. Durante la funzione ascolto con tanto amore le parole dalla liturgia che i miei occhi si imperlano di lacrime, e come al solito mi trattengo volgendo lo sguardo verso l’alto, per fare in modo di non farle scivolare via lungo il viso, e proprio in quel momento mentre dal pulpito si legge il Vangelo, e il popolo è in piedi ad ascoltare la parola, sento quella voce dentro di me che mi dice queste parole… “Io sono il figlio dell’uomo”… e poi basta. O Signore, mi viene la pelle d’oca anche adesso che scrivo. A quel punto resto come paralizzato, e penso tra me, chi è che si dichiarava il figlio dell’uomo? ma… non era Gesù? no è impossibile, non può essere. E mentre mille pensieri mi si aggrovigliano nella mente, la parola è stata letta, tutti si siedono e il parroco comincia il suo sermone. Tornando in me, mi rendo conto che tutti sono seduti e presto mi siedo anch’io. Ed è in quell’istante che il piccolo F. si alza in piedi, sale coi piedi sull’inginocchiatoio e lascia la madre per venire dalla mia parte, passa sempre sull’inginocchiatoio davanti al fratello C. , poi passa davanti a me, e si mette a sedere alla mia destra, e io penso che probabilmente abbia voglia di stare vicino a me, e fin quì tutto normale, quando appena seduto al mio fianco, F. , si piega in avanti e mette la testolina sulla mia coscia destra. E io penso… avrà voglia di dormire. Ma mentre abbassa il capo sulla mia gamba, vedo che una lacrima gli solca il lato sinistro del viso, al che, prontamente avvicino la mia bocca al suo orecchio destro e gli dico: F. , perchè piangi? e lui: Perchè li, vicino a quel signore (Il Sacerdote) c’è Gesù. Un brivido mi ha attraversato tutta la schiena. Vicino al prete che parlava c’era Gesù e F.  l’aveva visto. E in questo modo, dalla bocca di un fanciullo, anima innocente, il Signore mi ha fatto capire che si, è proprio Lui che mi parla, …”il figlio dell’uomo”…il Cristo, il figlio del Dio Vivente. Da un po di tempo però, il Parlare di Gesù si è fatto più raro, allora ho pensato di dover scrivere quello che mi diceva non appena me lo avesse detto, visto anche il fatto che tante volte non riesco a capirne il significato e/o dopo poco tempo dimentico le Sue parole. Quindi ora voglio raccontare gli ultimi avvenimenti.

17/09/2013, Ero affacciato alla finestra della mia camera da letto e pensavo: Quanto amore aveva San Francesco per il Signore, a tal punto da lasciare tutto indossare un sacco e seguirLo. E prima che potessi pensare che Francesco ha avuto più amore di me nel seguire Dio, il Signore mi ha incalzato e ha detto: “quello di Francesco l’ho voluto Io. Come quello tuo. Solo in modi diversi. Ma sono Io che l’ho voluto. Rilassati, e goditi il viaggio”… ti amo mio Signore.

27/09/2013, Mentre pensavo che il Signore era un po di tempo che non lo sentivo più, ho cominciato a dire: un giorno il Signore si mostrerà di nuovo, questa prova serve per vedere se anche senza del Signore, rimani centrato in Cristo Gesù. E il giorno che il Signore si mostrerà di nuovo, quel giorno sarà grande festa in cielo e festa sulla terra perchè nel cenacolo scenderà lo Spirito Santo e io sarò eletto discepolo del Signore. Dopo queste parole ho realizzato che non venivano da me simili cose, anche perchè mi sono sorpreso in lacrime, e allora ho capito che il Signore mi parlava, e che pensavo fossi io a parlare perchè a un certo punto parlava in prima persona, ma non ero io.Ho realizzato che il Signore parlava riferendosi a me, come a se stesso. Questo per farmi capire che io sono in Lui, e che Lui è pienamente in me. Lode e Gloria al Signore, per sempre… (commento: oggi che scrivo questo post, e che rileggo questo che mi è accaduto quel 27 settembre 2013, il mio cuore si è illuminato, ed ho capito quello che mi voleva dire il Signore, oggi e solo oggi, che sto vivendo un periodo buio, dove il Signore praticamente non mi parla più e sono immerso nelle tenebre avvolto dal terrore e dalla paura di essere solo e senza nessuno. In questo buio sento che c’è il demonio che mi affligge, strani pensieri mi opprimono, come quello della tentazione della carne, o l’istinto al suicidio, e questo strano senso di solitudine come se Dio stesso non si curasse più di me. Oggi che scrivo, mi sento solo più che mai, anche se so che Gesù è quì vicino a me, mi sento ugualmente e incredibilmente solo. Ma tutto questo non mi toglie la speranza, e in questa speranza, anche se sento freddezza nella mia vita e non calore d’amore come dovrebbe essere, io, T. B. , prego lo stesso. Gesù, confido in Te).

09/10/2013, O quanto tempo che non sento il mio Signore…

01/11/2013, In chiesa durante la messa, S….a una mia cara amica era accanto a me, il Signore finalmente è tornato a parlarmi, anche se solo brevemente. Mi ha detto: “andrà tutto bene”… Sia Lode e Gloria al mio Signore. Amen

ed ora al 09/11/2013 vivo questa mia prova, il Signore non si fa sentire e sono triste. Ma, il Signore è il mio pastore, anche dovessi camminare nella valle della morte, non temerei alcun male, perchè Tu, o Signore, anche se non ti sento, anche se non mi parli più, Tu sei con me…

gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  gesù mi parla  

17 pensieri su “Gesù mi parla

  1. SacroCuore Autore articolo

    Cara amica mia, non è bene mettere nei commenti del blog i tuoi recapiti perchè non si sa mai chi ti capiti a conoscere, ci sono tante persone cattive a questo mondo, guarda io ne ricavo molta consolazione dai commenti sul blog, ma dimmi, un po di te, di dove sei, la tua età e che cosa opprime la tua anima, dimmi se preghi, dimmi le tue esperienze con il Signore, raccontami come si manifesta a te il Signore.. Tvb

  2. elena

    ciao amico mio.o mio sacro cuore del mio gesù,ascolta la richiesta del mio amico,ha detto che lui ti ama e che ti aspetta cn gioia.ascoltalo e tramite me io posso agire x tt quello che fa x me.

  3. elena

    ciao o mio sacro cuore.anchio non ho amici e neanche tu vero.ora c e lavrai.sarò io la tua amica.nn ti preoccupare.x ogni qualsiasi cosa penserò io a te.vi benedico,a nome del mio amato.o mio amato,x questo mio amico esaudisci la grazia k ti chiedo,che i suoi giorni si possano accorciare.o mio sacro cuore del mio gesù,fa anche che trovi pace e serenità e degli amici fidati cm me.amen.x questo mio amico esaudisci la grazia di cui ha tanto bisogno.amen.detto fatto caro amico mio.

    1. SacroCuore Autore articolo

      Grazie, non riesco nemmeno a scrivere, perchè le lacrime mi annebbiano la vista. Grazie amica mia, Dio mio e nostro Signore te ne renda merito. Gli occhi mi si sono aperti, e la mia mente ha capito. In un post, mi lamentavo perchè il Signore non mi parla più e perchè io come uno stupido, non avessi mai preso nota di quello che il Verbo mi diceva. Ma oggi, oggi ho capito. Ho capito che il Signore ha fatto questo per me, e non solo per me. Il Signore, l’ha fatto Lui, si, ha messo Lui per iscritto per me e mi l’ha messo davanti agli occhi ormai da diversi giorni, ma io non vedevo, ero triste perchè non mi parlava più e per questo non vedevo. Ma grazie alle tue preghiere amica mia, i miei occhi vedono e il Signore è tornato a parlare al mio cuore. Leggi il post che sto per pubblicare, è per la salvezza delle nostre anime. Grazie amica mia, mandata dal Signore, grazie. Dio è con te, ricordati di pregare sempre per me, digli che tony benedetto Lo ama e che aspetta con ansia la Gioia del Cristo

  4. Maria rosa leone

    Carissimo sono qui a chiedere aiuto: ho letto che tu lo puoi fare. Ti chiedo di intercedere per me presso il Signore: aiuto che io possa sistemare alcune cose urgenti che solo con il Suo aiuto posso sistemare. Ti ringrazio , so che lo farai prontamente.Grazie Maria Rosa.

    1. SacroCuore Autore articolo

      Signore Benedetto, Padre Buono e Santo, Tu che a tutti ci creasti, Ti prego per la mia amica Maria Rosa, chi può esserle d’aiuto se non Tu mio Signore. Secondo la Tua volontà Padre di Misericordia aiutala a sistemare le cose urgenti di cui lei ha bisogno, e fa in modo che attraverso questo blog, si crei una catenina di misericordia bella e sacra come il Santo Rosario, che le perle di questa catenina siano i nostri cuori e che tutti siano legati dal filo d’oro che è il Tuo amore e il Tuo volere. Grazie Padre celeste, io canto e danzo davanti alla Tua potenza, perchè Tu sei il mio ristoro, Tu, fonte della mia ebrezza, Tu solo, fonte di ogni bene.

  5. elena

    ciao o mio sacro cuore.con infinito piacere chiederò la grazia al mio amato che tu desideri.dimmi,di che grazia parli?dimmi.io posso aiutarti.un altra cosa,tt quello k ti succede dillo a me così ti potrò consigliare.

    1. SacroCuore Autore articolo

      Che questi giorni di silenzio siano accorciati. Non lo sento più da tanto tempo ormai. Ti prego, e prego tutti coloro che sfogliano queste pagine, di chiedere al mio Signore che il tempo della prova mi sia accorciato, e affinchè io non sia più miseramente solo. Sai, io non ho amici con cui condividere la mia vita, le mie esperienze o semplicemente parlare del più e del meno. Ma quando il figlio dell’uomo mi parlava, io ero felice, sapevo di non essere più solo. Ma ora che non mi parla più, sono ritornato a essere più solo che mai. Ti prego, amica mia, chiedi che la mia solitudine sia accorciata. Signore, ti prego, torna dal tuo servo…
      Grazie

  6. elena

    ciao o mio sacro cuore.volevo dirti un altra cosa.mentre i miei genitori si litigavano,e io soffrivo,ad un certo punto ho visto una forte luce.mi é comparso davanti il mio amato il mio sacro cuore del mio gesù.aveva il volto triste e uno sguardo tutto x me.poi ha aperto le sue braccia,in segno di benedizione.,mi ha sorriso,mi ha detto le sue solite parole ed é sparito.io sn rimasta cn le mani giunte.ad un certo punto mi sn sentita meglio.risp

    1. SacroCuore Autore articolo

      Voglio chiederti una cosa. Potresti chiedere a Gesù la grazia per me che tanto lo desidero e tanto lo attendo, affinchè questi giorni di attesa si accorcino. Speravo che magari ritornassi a sentirlo per queste feste natalizie, ma niente. Sia fatta la Sua volontà e non la mia. Ma se un cuore puro glielo chiede, sicuramente Dio gli concederà. Grazie anticipatamente

  7. Maria rosa leone

    Sono fortemente rapita da queste vostre esperienze ,resto in silenziosa meditazione con uno stupore che mi inebria:forse il Signore vuole farmi capire qualcosa. Benedetto ti prego fammi partecipe nelle tue preghiere: ho bisogno di capire , voglio capire. Grazie Maria Rosa. Attendo tua mail.

    1. SacroCuore Autore articolo

      Certo cara, certo che il Signore vuole farti capire le sue cose, ma devi aver pazienza, le cose accadono, ma senza fretta, ogni stagione ha il suo tempo. Non affrettare le cose di Dio, anzi prendile a poco a poco, così da poterne gustare il succo goccia per goccia. Certo che prego per te, ecco: Signore, in questo giorno che ci porta la memoria della Tua visitazione all’uomo, in questo giorno Santo del Natale, io Ti prego, porta lumi alle tue creature, e soprattutto porta lumi a Maria Rosa, concedigli la grazia di comprendere quale sia il suo cammino. Grazie mio Signore, so che già hai agito, io ti benedico Padre buono, perchè noi uomini siamo vili e meschini, rimandiamo le cose a poi, a quel poi che equivale a mai, mentre Tu Padre di bontà, agisci subito alle nostre richieste. Ti amo Padre Santo, e ti prego, insegnami a saper pregare come si conviene, e che il mio agire non ti offenda mai. Tutto questo Te lo chiedo per l’intercessione di Tuo figlio Gesù che col Suo sangue ci ha redento, e per l’intercessione della vergine Maria piena di grazia, stella del mare. Amen

  8. elena

    ciao a tutti.sn sempre io. una sua consacrata del mio sacro cuore del mio gesù-serva di dio.volevo dirti che qualche tempo fa ho avuto un altra visione.a casa mia,sempre nel muro ho visto il suo cuore,senza spine,pieno di fiamme ardenti.sn rimasta a contemplare cn le mani giunte e, quando prego,alla fine delle preghiere mi parla al mio cuore e mi dice-gioisci in me-allora io gli ho risposto-io esulterò in te-dopo mi sento un altra persona xkè nei momenti difficili lui mi sostiene e se prego,sento una presenza.una mano che mi accarezza i capelli,o sento aria,un dolce soffio di vento che mi invade la faccia.risp.vi voglio bene.

    1. SacroCuore Autore articolo

      Che belle queste tue esperienze, il Signore ti ama in modo singolare, e te lo dimostra, con queste visioni, o quanto è buono il mio Signore, che mi consola mettendomi a conoscenza delle cose sante che succedono ai suoi cari figli. Non pensavo che mi sarebbe mai arrivata alcuna consolazione da questo blog, ma pensavo semplicemente di trasmettere la mia fede, il mio sentimento d’amore verso Gesù mio Signore e verso la vergine Maria, madre mia celeste, ma il Signore sta dando frutti al suo albero. Lode e gloria al Signore mio Dio, Dio vero, Dio giusto e Dio di misericordia. Io ti benedico Padre celeste, perche mi concedi queste grazie. Amen

  9. elena

    ciao a tutti.mi chiamo elena,sono una ragazza,una sua consacrata del mio sacro cuore del mio gesù-serva di dio.vengo da rosolini provincia siracusa.volevo dirti che anche a me parla nel mio cuore quando sn triste,disperata e-o soffro e a volte vedo visioni.mi si presenta davanti apre le sue braccia e dal suo cuore splendono tante luci,rossa,verde,bianca.dopo un pò mi dice.vieni,vieni da me e nn soffrire più.dopo un pò sparisce.io rimango fissa a guardare il muro—–cn le braccia spalancate,immobile…….attendo risp.

    1. SacroCuore Autore articolo

      Buonasera luce dell’anima mia, quanta grazia ti riserva il Signore. Sii felice, e gioisci di ogni occasione che il Signore ti offre visitandoti, queste sono le tue consolazioni. Ecco, perchè di questo si tratta, il Signore ti ama e ti consola. Hai timore degli altri, vivi la tua stessa vita con timore, invece no, o luce della mia anima, invece no. Sii serena, sii felice, sii lo specchio della tua anima. La tristezza non ti appartiene, ecco perchè il Signore si manifesta ai suoi figli, per far capire loro che la nostra gioia è grande. Ricorda la parabola della luce, ogni luce che viene accesa, viene messa sul candelabro, nessuno accende la luce per metterla sotto un tavolo. Ecco, manifesta la tua luce, con serenità, con gioia, con pace, non pretendere che tutti ti capiscano, questo è impossibile, ma tu ama, ama fino all’impossibile, sii comprensiva e trova una buona motivazione per tutti, il Signore, ci rimetterà i nostri debiti nella stessa misura in cui noi sappiamo rimettere i debiti ai nostri debitori, quindi… perdona sempre, non pensare male, quando il tuo pensiero si rivolge a cose non giuste, interrompilo e prega e se durante la preghiera si ripresenta, tu prega più intensamente. Lunedì, al rosario, ti metterò nelle mie intenzioni, affinchè la luce abbondi. Pace alla tua anima sorella mia, e che il Signore ti Benedica.

I commenti sono chiusi.